Search

COMMETTE IL REATO DI DIFFAMAZIONE IL TITOLARE DEL BLOG CHE NON RIMUOVE LE OFFESE




La diffamazione a mezzo internet e' uno dei temi cari al sito.

Questo anche a causa del proliferare di procedimenti relativi a detto reato.

Sembra infatti incredibile, ma molte persone dimenticano le piu' basilari regole di educazione e buon senso ogni volta che accedono al web, ignorando che rimane traccia di ogni cosa scritta.

Gia' da tempo la giurisprudenza ha infatti riconosciuto l'integrazione del reato di diffamazione alle espressioni offensive sul web, ravvisando altresi' l'aggravante del mezzo della pubblicita' o della stampa a seconda dei casi.

La giurisprudenza ha infatti ritenuto che l'offesa sul web integri l'aggravante del mezzo della pubblicita' poiche' il mezzo utilizzato e' idoneo a raggiungere un numero imprecisato di persone e, pertanto, a fare da cassa di risonanza all'offesa inflitta.

Recentemente, tuttavia, la giurisprudenza e' stata chiamata a pronunciarsi sulla responsabilita' del titolare di un blog che non rimuova un commento offensivo.

Con la sentenza n. 12546 del 20.03.2019, la V sezione penale della Cassazione si e' trovata ad esaminare il ricorso proposto avverso la sentenza della Corte d'Appello di Messina che aveva sancito la responsabilita' del titolare del blog, ravvisando l'ipotesi aggravata del mezzo della pubblicita'.

Il ricorrente, tra gli altri motivi, riteneva invece applicabile al blog la disciplina prevista per l'internet provider, responsabile cioe' quando vi sia una conoscenza qualificata del fatto illecito, ossia quando l'ordine di rimozione arrivi da un organo giudiziario.

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso, confermando la condanna, rilevando che mentre l'internet provider offre un servizio, il blogger metta a dispozione di qualsivoglia utente un contenitore ove potersi esprimere, spesso in commento allo stesso titolare del blog.

Non ha pertanto ritenuto applicabile la conoscenza qualificata e, anzi, ha ravvisato l'integrazione del reato di diffamazione aggravata per il titolare del blog che, sollecitato dalla persona offesa, non abbia provveduto alla rimozione dei contenuti offensivi.

26 views0 comments