Search

Cosa fare se l'inquilino non libera l'immobile?

Il caso di un appartamento concesso in locazione, ma non ancora rilasciato dall'inquilino nonostante la fine del rapporto è, purtroppo, all'ordine del giorno.

Circola nei forum e nelle chiacchiere da bar la voce che la soluzione a questa situazione sia querelare l'inquilino.

Questo è uno degli esempi dei tipici casi in cui il nostro linguaggio quotidiano abusa dei termini denuncia e querela, senza cognizione di causa.

Ed infatti, non sempre sporgere querela costituisce una panacea contro tutti i mali: occorre infatti che la fattispecie che si va a denunciare trovi una rispondenza nel codice penale.

Nel caso esaminato, dell'inquilino che non abbandona l'appartamento ancorchè intimato o con contratto scaduto, una querela non sortirebbe alcun effetto.

Non esiste, infatti, nel nostro ordinamento, un reato che punisca una simile condotta.

L'ipotesi che più vi si avvicina è costituita dall'art. 633 c.p., che punisce l'invasione di terreni ed edifici e che, comunque, non trova in questo caso applicazione. Il reato menzionato, infatti, presuppone che vi sia stata un'invasione, cioè un'introduzione illegittima nell'edificio.

Nel caso da noi esaminato, invece, il soggetto si è introdotto legittimamente nell'appartamento, salvo poi rifiutarsi di lasciarlo.

L'unica strada percorribile, dunque, è quella civilistica del procedimento di sfratto.

11 views0 comments