Search

PERNOTTAMENTO DEL MINORE: IL GIUDICE PUO' DISCOSTARSI DALLA VOLONTA' DEI GENITORI?


Nel corso dei mesi, abbiamo visto come, di regola, il pernottamento del minore presso il genitore non collocatario è concesso quando il bambino sia indipendente, rispetto ai propri bisogni fisiologici, dalla madre e, in ogni caso, nel rispetto delle sue abitudini ed esigenze.

Abbiamo anche visto come, di regola, i Tribunali preferiscono ed incentivano un percorso congiunto, basato sugli accordi raggiunti tra i genitori, piuttosto che una strada giudiziale e conflittuale.

Quanto premesso, ovviamente, nel rispetto delle esigenze del minore: ciò significa che qualora gli accordi raggiunti dai genitori siano pregiudizievoli per i figli, il Giudice può intervenire e disattenderli, modificandoli.

E' l'esempio dell'ordinanza n. 37790 del 1 dicembre 2021,in cui il Giudice si è discostando dalle conclusioni congiunte presentate dai genitori.

Nel caso specifico, il Tribunale ha ritenuto che gli accordi raggiunti in punto pernottamento del minore fossero assolutamente pregiudizievoli e non rispondenti al reale interesse e benessere del bambino e, pertanto, è intervenuto, modificando le condizioni in maniera coerente con le esigenze del minore.

2 views0 comments