Search

PRANZO DI NOZZE SOTTO GLI STANDARD CONCORDATI: QUALI RIMEDI?


Il matrimonio, si sa,è un campo fertile per il contenzioso. Stupisce, tuttavia, che lo sia anche lo stesso giorno di celebrazione.

Recentemente, infatti, la Corte di Cassazione (n. 3009 del 09 febbraio 2021) si è pronunciata riguardo al caso di due sposi che rifiutavano il pagamento del banchetto perchè ritenuto altamente insoddisfacente.

Questi i fatti.

Una coppia di sposi aveva rifiutato il pagamento del pranzo di nozze, adducendo la motivazione per cui la qualità, quantità e modus sarebbero state ben differenti ed inferiori rispetto a quanto pattuito.

Il ristoratore, dunque, otteneva decreto ingiuntivo, che veniva opposto, sostenendo che sarebbero state proprio alcune condotte degli sposi a determinare un mutamento nel servizio.

Tutti i gradi di giudizio concordano nel revocare il decreto ingiuntivo.

"Nei contratti con prestazioni corrispettive - sostiene infatti la Corte di Cassazione - in caso di denuncia di inadempienze reciproche, è necessario comparare il comportamento di ambo le parti per stabilire quale di esse, con riferimento ai rispettivi interessi ed alla oggettiva entità degli inadempimenti, si sia resa responsabile delle trasgressioni maggiormente rilevanti ed abbia causato il comportamento della controparte, nonchè della conseguente alterazione del sinallagma".

9 views0 comments