Search

TRATTAMENTI SANITARI: COSA SUCCEDE SE I GENITORI SONO IN DISACCORDO?




Come gia' detto molte volte, l'avvento di un separazione non dovrebbe far mai venire meno il ruolo di genitore, che si e' chiamati ad adempiere a prescindere.

Ovviamente, il suolo di genitore non puo' essere svolto solo dalla madre o solo dal padre ma, nonostante la fine dell'unione, si dovrebbe continuare di concerto.

Questo spesso non accade: quando i genitori si trovano cosi' in disaccordo su una scelta per la prole da non arrivare neppure ad un compromesso l'unica strada percorribile e' quella del ricorso al Giudice, affinche' decida in luogo dei genitori nell'interesse del minore.

Proprio questo e' il caso trattato dal Tribunale di Verona, con il decreto n. 7800/2020 del 12.11.2020, in cui si e' pronunciato sulla possibilita' di intraprendere, per il minore, un percorso di sostegno psicologico, scelta su cui i genitori non concordavano.

Nel caso di specie, il Tribunale ha ritenuto di non poter decidere seduta stante, vista anche la riluttanza del minore a sottoporsi ad una simile terapia, ma ha sancito la possibilita' per il Giudice di acquisire, prima della decisione, una relazione del servizio sociale competente a valutare la reale coflittualita' genitoriale.

27 views0 comments