Search

VA RISPETTATA LA SCELTA DEI FIGLI SUI GENITORI COLLOCATARI




La giurisprudenza da tempo ha riconosciuto dignità ai desideri dei figli nel corso dei procedimenti di separazione e divorzio.

Da ultimo, va segnalata la decisione del Tribunale di Cosenza (decreto 5786/2020), la quale ha stabilito che, in base all'età, deve essere rispettata la volontà del minore sulla scelta del collocatario, ma devono comunque essere previsti tempi di frequentazione paritetici.

Il decreto di rigetto, infatti, evidenzia che le plurime dichiarazioni esternate dalle minori sono fondate e circostanziate e rileva inoltre che non tenerle in considerazioni potrebbe portare ad effetti controproducenti e, addirittura, dannosi

Inoltre, tenuto conto dell'età delle sorelle, rispettivamente 13 e 11 anni, si ritiene che "qualsiasi intervento di natura coatta, cioè che non tenga conto della volontà delle due ragazzine, potrebbe portare ad effetti controproducenti e, addirittura, dannosi".

In particolare, sia dalla CTU che dall'audizione delle stesse minori era emersa una forte conflittualità tra queste ed uno dei genitori, che potrebbe compromettere il sereno sviluppo psicofisico delle minori.

Tuttavia, il Giudice ha altresì evidenziato che non è possibile rompere del tutto i legami con il genitore, anche se conflittuale: il ruolo del giudicante in questo caso è, infatti, quello di tutelare lo sviluppo psicofisico delle minori e altresì garantire un rapporto paritetico con entrambe i genitori.

13 views0 comments